Il disturbo da attacchi di panico si manifesta con attacchi di ansia improvvisi e intensi, non apparentemente giustificati da alcun evento particolare.

Cos’è il panico?

Gli attacchi di panico sono episodi di intesa ansia in assenza di un reale pericolo e avvengono molte volte come un fulmine a ciel sereno. È questo il motivo per cui spaventano tanto. In realtà hanno sempre un fattore scatenante, anche quando non siamo in grado di riconoscerlo come tale.

Quando gli attacchi di panico sono ricorrenti, si parla di “Disturbo di panico”.

Gli attacchi di panico sono molto diffusi, soprattutto tra i giovani. Circa il 30% della popolazione urbana soffrirà, almeno una volta nella propria vita, di un attacco di panico.

Presentano spesso sensazioni fisiche molto intense come: nausea, batticuore, sensazione di fiato corto o di soffocamento, vertigini, vampate di caldo e sudori. Il panico insorge quando questi sintomi fisici vengono erroneamente giudicati pericolosi, ingenerando così un circolo vizioso, in quanto queste interpretazioni sbagliate portano ancora più ansia e aumentano l’intensità dei sintomi.

Anche i nostri pensieri si modificano durante un attacco di panico: i pensieri più comuni saranno ad es. la paura di morire, di impazzire, di fare una figuraccia terribile. Pensieri come: “Avrò un infarto” o “Ora svengo” sembrano così reali nel momento dell’attacco di panico da far sì che alcuni arrivino a chiamare l’autoambulanza o vadano in ospedale. Questo modo di pensare contribuisce a peggiorare i sintomi e di conseguenza i pensieri ansiosi creando il famoso circolo vizioso.

Suggerimenti pratici per affrontare il panico

E’ importante liberarsi dal panico scatenando volontariamente le sensazioni di panico. Mettersi nelle situazioni finora evitate e resistere alla tentazione di usare comportamenti di protezione. Rendersi conto, per es. che avere le vertigini non significa cadere a terra e quindi non c’è bisogno di sedersi, e che altre sensazioni di ansia se ne andranno senza causare nessun danno.

La terapia cognitivo-comportamentale è molto efficace nella cura degli attacchi di panico. Il panico influenza il nostro corpo, i nostri pensieri e le nostre azioni. Per questo la terapia cognitivo-comportamentale interviene in ognuna di queste tre aree.