Di cosa di tratta: lo skills training è un trattamento finalizzato al potenziamento di specifiche abilità, in genere carenti in pazienti con Disturbi di Personalità, e in modo particolare nel disturbo Borderline.
L’espressione di lingua inglese “skills training”, infatti, significa letteralmente “allenamento di abilità”. Lo scopo degli incontri è quello di incrementare capacità sia di tipo individuale (es. regolare le emozioni intense, tolleranza allo stress), sia relazionali (es. gestire i conflitti interpersonali, esprimere correttamente desideri e bisogni). Lo skills training che è risultato più efficace è quello ideato nella terapia dialettico-comportamentale di Marsha Linehan.

Gli obiettivi: lo scopo dei gruppi è quello di incrementare:

  • la capacità di regolare le proprie emozioni (es. gestire l’intensa rabbia, l’ansia, la tristezza ecc.).
  • le abilità interpersonali (es. riduzione dell’instabilità nelle relazioni interpersonali, capacità di riconoscere ed esprimere adeguatamente i propri bisogni)
  • la tolleranza alla sofferenza e allo stress

e di ridurre:

  • la disorganizzazione cognitiva (es. confusione mentale transitoria) e comportamentale (es. comportamenti impulsivi )

l’instabilità dell’identità personale (es. confusione rispetto ai propri valori e scopi).

Programma: il programma degli Skills Training prevede incontri settimanali della durata di 1 ora e 30 per un periodo di 6 mesi/ 1 anno.

Lo skills training in gruppo è da considerarsi un trattamento aggiuntivo rispetto alla terapia individuale e ad una eventuale terapia farmacologica.

Diversi studi empirici, infatti, hanno evidenziato che le terapie più efficaci nei Disturbi di Personalità risultano quelle costituite da trattamenti diversificati ed intensivi.

Lo skills training è suddiviso in più moduli.:

Modulo I_ Abilità di efficacia interpersonale: sviluppa la capacità di perseguire i propri bisogni, desideri e obiettivi e di gestire i conflitti interpersonali, mantenendo il rispetto di sé, dell’altro e della relazione.

Modulo II_ Abilità di regolazione emozionale: sviluppa la capacità d’identificare e comprendere le proprie emozioni, permette il padroneggiamento delle emozioni negative e il potenziamento delle emozioni positive.

Modulo III_ Abilità di tolleranza della sofferenza mentale o angoscia: sviluppa la capacità di tollerare stati emotivi negativi ed accettare esperienze personali traumatiche o problematiche.
Modulo IV_Abilità nucleari di mindfullness: permette di raggiungere una maggiore accettazione di sé attraverso la consapevolezza della propria esperienza fatta di: sensazioni, percezioni, emozioni e pensieri.